Castello Camponeschi, Prata d’Ansidonia

Disabitato dal 1963, Castello Camponeschi è un borgo fortificato che si trova a pochi chilometri da Prata d’Ansidonia. Come nel caso di altri centri urbani della zona, l’incastellamento è avvenuto nel Medio Evo, intorno al 1173, ad opera della famiglia Camponeschi per difendere la popolazione da invasioni e saccheggi. Al suo interno c’è la chiesa di San Paolo.

Il castello prende il nome di Castrum S. Petri Camponeschi nel 1508. È racchiuso da una cinta muraria staccata dagli edifici tranne che sul lato di sud-ovest, a differenza della maggior parte dei borghi fortificati abruzzesi, laddove le pareti esterne delle case fungono da mura difensive.

Con il sito archeologico di Peltuinum, il castello è uno dei gioielli indiscussi di Prata d’Ansidonia da recuperare assolutamente per la giusta valorizzazione turistica del luogo.

Questo post è stato pubblicato in Castelli, fortezze e torri, L'Aquila, Montagna e taggato , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento