Quinto Poppedio Silone

Quinto Poppedio Silone, è stato il comandante delle truppe italiche del nord che combatterono la guerra sociale contro Roma nell’89 a.C. Appartenente al popolo dei marsi, sosteneva per vie diplomatiche l’estensione della cittadinanza romana a tutti gli italici. Per tale ragione si giovava di amicizie influenti tra i notabili romani, ma dopo l’assassinio del tribuno suo amico e sodale Marco Livio Druso che sosteneva in senato le istanze degli italici, Silone ruppe gli indugi e passò alla lotta armata.

Sul campo Silone si rivelò eccellente comandante. Sconfisse in battaglia i legati romani Quinto Cepione e Lucio Porcio Catone. Cedette al ritorno di Caio Mario e non poté impedire la caduta di Corfinio. Proseguì la lotta nel Sannio, dove gli italici avevano trasferito la loro capitale. Cadde in battaglia ma non sono certe le circostanze della sua morte.

Questo post è stato pubblicato in L'Aquila, Persone e taggato , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento