John Fante, Torricella Peligna

John Fante è entrato nell’Olimpo degli scrittori americani del novecento da quando Charles Bukowski, altro grande scrittore americano già affermato, prese a sostenerne il valore narrativo, negli anni Settanta.

John Fante era nato l’8 aprile del 1909 a Denver, figlio di un emigrante abruzzese di Torricella Peligna, in provincia di Chieti. Cominciò a scrivere durante il periodo universitario, ma con scarsi esiti. I suoi primi romanzi raccontano le vicende di Arturo Bandini, chiaro alter ego dello stesso Fante, romanzi che ebbero il successo a lungo sperato dopo un lungo periodo di anonimato in cui l’autore scriveva sceneggiature per il cinema hollywoodiano. Oggi la fama di Fante è mondiale. I suoi libri vengono tradotti e pubblicati pressoché ovunque e la critica letteraria è unanime nel riconoscerne il valore.

A Torricella Peligna si tiene, da qualche anno ormai, un festival della letteratura dedicato a Fante e anche il Premio Flaiano a Pescara non manca di ricordarlo. La strada per Los Angeles, Aspetta primavera Bandini, Chiedi alla polvere sono i suoi libri più letti.

John Fante, malato di diabete e sofferente da tempo, è morto a Los Angeles nel 1983.

Questo post è stato pubblicato in Arte, Chieti, Persone e taggato , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento