Giulianova Paese

Giulianova Paese è posta sul colle alle spalle di Giulianova Lido. La sua storia è molto antica. La romana Castrum Novum era già conosciuta per essere una stazione della via Salaria e un porto-canale attrezzato sul fiume Tordino. Cambiò nome varie volte a seconda degli eventi e dei domini che la segnarono. Fu Castel San Flaviano nell’anno 1004 quando vi furono traslati i resti del santo oggi patrono della città, poi Julia in onore dell’allora feudatario Giulio Antonio Acquaviva (1470), quindi Giulia e infine Giulianova nel 1900.

Del passato di Giulianova restano tratti delle mura di cinta con tre torrioni (Torrione Il Bianco, Torrione Nord-Est e Torrione di Porta Napoli o San Francesco), il duomo di San Flaviano, l’antica chiesa di Santa Maria a Mare, la chiesa di Sant’Antonio, il santuario Maria Santissima dello Splendore, la chiesa della Misericordia e il quattrocentesco palazzo ducale degli Acquaviva in Piazza Buozzi. L’imponente monumento in bronzo di Vittorio Emanuele II in piazza della Libertà è opera di Raffaello Pagliaccetti.

Questo post è stato pubblicato in Borghi e città d'arte, Collina, Teramo e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento