Flora, Campo Imperatore

Il Giardino Botanico Alpino di Campo Imperatore fu fondato nel 1952 per proteggere, coltivare e studiare circa 300 specie di piante endemiche di montagna. Le più rare e in pericolo sono: il Vaccinium gaultherioides, la Genziana Gialla, (Gentiana lutea), la Stella alpina appenninica (Leontopodium nivale) e l’Adonis distorta.

Però è possibile ammirare la stupenda flora di Campo Imperatore anche al di fuori del Giardino Botanico, lì dove cresce spontaneamente sfidando l’ambiente estremo di alta quota.

Questo post è stato pubblicato in Flora, L'Aquila, Montagna e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento