Benedetto Croce, Pescasseroli

Benedetto Croce (Pescasseroli 1866 – Napoli 1952), filosofo e storico di grande personalità, è l’abruzzese moderno più famoso in ambito culturale. Sebbene passi per napoletano di adozione, ha avuto profonde radici familiari e di nascita in Abruzzo.  Era parente di altri illustri conterranei quali Bertrando e Silvio Spaventa. Quest’ultimo gli fece da precettore quando il giovane Croce perse i genitori in un terremoto a Ischia.

Il suo culto della Libertà ne fece un naturale oppositore delle dittature e, per la sua statura intellettuale, divenne punto di riferimento di tutta la cultura europea che avversava il nazi-fascismo. In politica ebbe incarichi di prestigio, ma il suo impegno non fu mai totale perché non abdicò mai all’approfondimento teorico.

Questo post è stato pubblicato in L'Aquila, Persone e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento