Cervo nobile

Il cervo nobile (Cervus elaphus) popola i boschi di latifoglie e le valli dell’Abruzzo montano. Il maschio, notevolmente più grande della femmina, può raggiungere la lunghezza di 2,5 m e un peso di 340 kg, con palchi imponenti e ramificati. Il manto è di colore bruno-rossiccia d’estate, bruno-grigia d’inverno.

Prevalentemente crepuscolari e notturni, i cervi vivono perlopiù in branchi nel periodo riproduttivo. L’accoppiamento avviene solitamente a settembre-ottobre. In questi mesi, i bramiti dei maschi riecheggiano nelle valli. Al termine della gestazione, che dura 8 mesi scarsi, nasce di solito un unico cerbiatto, già in grado di correre dopo poche ore dalla nascita, che resta con la madre per circa un anno.

Il cervo si nutre di piante erbacee, frutti, germogli e foglie. Il lupo e la lince sono i suoi principali predatori.

Le foto dei cervi sono state scattate nell’Area Ungulati del Centro Visite del Lupo sul monte Corvo (Popoli).

Questo post è stato pubblicato in Fauna, Montagna e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento