Festa dei Serpari, Cocullo

Il primo maggio si tiene a Cocullo la festa dei serpari, in onore del patrono San Domenico. I fedeli suonano la campanella all’interno della chiesa di San Domenico, tirando la corda con la bocca secondo l’usanza che vuole che in questo modo si proteggano i denti dalle malattie. La statua del santo viene condotta in processione per le stradine del centro storico e sommersa di serpenti non velenosi, catturati al risveglio primaverile dai serpari. Ragazze in costume tradizionale, con ceste sul capo colme di pane e vivande, seguono la statua di San Domenico. Terminata la processione, le serpi (cervoni, biacchi, saettoni, bisce dal collare) vengono liberate.

Il rito deriva da un culto pagano, poi fatto proprio dalla tradizione cristiana. Richiama a Cocullo visitatori da tutto il mondo.

Questo post è stato pubblicato in Eventi, L'Aquila, Montagna, Tradizioni e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento