Basilica di Santa Maria di Collemaggio, L’Aquila

La basilica di Santa Maria di Collemaggio è un capolavoro d’arte romanica e un monumento simbolo della città di L’Aquila. Fu edificata nel 1288 per volere dell’eremita Pietro da Morrone, incoronato papa sei anni dopo nella stessa basilica con il nome di Celestino V.

Nell’anno della sua investitura, Celestino V concesse l’indulgenza plenaria all’intera umanità, emanando una bolla del perdono, conosciuta come “Bolla della Perdonanza”, che prevedeva la remissione dei peccati a chi fosse entrato nella basilica tra le sere del 28 e 29 agosto di ogni anno. La porta di Celestino V, sul lato nord della basilica è quindi considerata una porta santa. Le spoglie del “papa del gran rifiuto”, come venne definito da Dante Alighieri, riposano nel mausoleo della basilica.

Questo post è stato pubblicato in Abbazie, eremi e santuari, L'Aquila, Montagna e taggato , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento