Svasso maggiore

Lo svasso maggiore è ampiamente diffuso in Europa centrale. Durante gli inverni rigidi migra verso sud. Predilige specchi d’acqua calmi e anche acque costiere. La livrea è molto più sgargiante e i ciuffi auricolari sono più pronunciati in primavera che in inverno. Si nutre di pesci, insetti acquatici, larve, rane, girini e gamberi che cattura nuotando agilmente. Si immerge per 2 o 3 metri e può nuotare in immersione anche per un centinaio di metri, grazie alla sua struttura corporea a forma di siluro: zampe palmate, coda corta, becco sottile e aguzzo.

Lo svasso è noto per il cerimoniale del corteggiamento in cui maschio e femmina compiono una sorta di danza sull’acqua. Gli svassi nidificano in accumuli vegetali galleggianti. In primavera la femmina depone 2-6 uova biancastre e si alterna alla cova con il maschio per circa un mese prima della schiusa. I pulcini sono abili nuotatori fin dai primi giorni di vita.

Le foto mostrano un esemplare di svasso maggiore nel Porto Turistico di Pescara alla fine dell’inverno.

Questo post è stato pubblicato in Fauna, Fiumi e laghi, Mare e taggato , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento