Caramanico Terme

Caramanico Terme, circa 2.000 abitanti, si trova nella provincia di Pescara, 613 m sul livello del mare, nel Parco Nazionale della Majella. Si trova tra le valli dell’Orta e dell’Orfento, alle falde della Majella, 50 km dal capoluogo di Provincia (appena 50 minuti in auto dall’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo), 36 km dalla città di Chieti e circa 200 km da Roma. Si raggiunge in auto percorrendo la A25 Pescara-Roma uscita Alanno-Scafa, e seguendo lungo la SS 487 le indicazioni per Caramanico Terme. In autobus, ci sono autolinee regionali ARPA tutti i giorni da Roma, Pescara, Chieti, L’Aquila e Sulmona.

Il paese di Caramanico Terme, uno dei Borghi più Belli d’Italia, è famoso per la bellissima natura che lo circonda, in cui spicca la riserva della Valle dell’Orfento, la storia e le terme di acqua sulfurea da cui, probabilmente, deriva il proprio nome. Insediamenti umani sul territorio risalgono al paleolitico, mentre gli eremi celestiniani di San Bartolomeo, San Giovanni e al Santo Spirito, la chiesa romanica di San Tommaso Becket di Canterbury del XIII secolo (situata nell’omonima frazione) e quella di Santa Maria Maggiore del XV secolo testimoniano la storia medievale di Caramanico Terme. Le tradizioni del paese sono legate al rapporto tra l’uomo e la natura attraverso il ciclo delle stagione. Il culto di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali domestici, è molto sentito.

Caramanico Terme vanta il museo naturalistico archeologico “P. Barrasso”, attrezzato per non vedenti, a cui è annessa l’area faunistica della lontra europea, e il museo della fauna abruzzese e italiana.

Questo post è stato pubblicato in Montagna, Pescara e taggato , , , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un Commento