Navelli

Navelli, circa 600 abitanti, si trova in Provincia di L’Aquila a 34 km dal capoluogo. Sorge su un rilievo a 700 m d’altitudine da cui domina l’Altopiano di Navelli, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. È uno dei borghi più belli d’Italia.

Ritrovamenti archeologici testimoniano che i Vestini abitavano l’area di Navelli nel VI secolo a.C. Il borgo attuale fu fondato nell’Alto Medioevo. L’antico castello che presidiava il paese è stato trasformato nel 1632 in palazzo baronale, mentre la sua torre funge da campanile della chiesa di San Sebastiano. Della cinta muraria del castello restano le antiche porte. A Navelli si trovano molte chiese, tra cui spiccano l’antichissima Santa Maria in Cerulis (XI secolo), le rinascimentali Madonna del Campo e Santa Maria delle Grazie, situata nella frazione di Civitaretenga. Nei pressi di Navelli è stata scoperta una necropoli vestina del I-II secolo a.C.

Navelli è celebre per la produzione di ceci e, soprattutto, di zafferano. Entrambi questi prodotti vengono celebrati ad agosto in una sagra, accompagnata dal Palio degli Asini.

Questo post è stato pubblicato in Borghi e città d'arte, L'Aquila, Montagna e taggato , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento