Fiume Pescara

Il fiume Pescara sorge nella Riserva Naturale di Capo Pescara a Popoli e dopo circa 60 km sfocia nel mare Adriatico nella città di Pescara che da esso prende il nome. Con il fiume Aterno, con il quale si congiunge a Popoli, costituisce l’Aterno-Pescara, il fiume più lungo d’Abruzzo (152 km). Il Tirino, il Giardino, l’Orta, il Lavino, il Cigno e il Nora sono i maggiori affluenti del Pescara.

Il fiume divide la provincia di Pescara da quella di Chieti. È navigabile solo nell’ultimo tratto per soli 10 km. Le sue acque sono ampiamente sfruttate per uso idrico, irriguo, industriale e per la produzione di energia idroelettrica. Il recupero di questo splendido fiume è essenziale per lo sviluppo turistico della regione Abruzzo, pertanto ci auguriamo che progetti di riqualificazione del lungofiume e maggiori controlli su scarichi abusivi e sul corretto funzionamento dei depuratori vengano presto posti in atto dalle amministrazioni locali.

Questo post è stato pubblicato in Chieti, Fiumi e laghi, Pescara e taggato , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento