Abbazia di San Liberatore a Majella, Serramonacesca

L’Abbazia di San Liberatore a Majella si trova a Serramonacesca, in Provincia di Pescara. È uno dei più antichi monasteri d’Abruzzo. La leggenda vuole che sia stato Carlo Magno a volere la sua fondazione. In verità, la costruzione della badia risale all’anno 1007 per volere del monaco Teobaldo.

La Badia è immersa nella suggestiva cornice naturalistica delle sorgenti dell’Alento, nel Parco Nazionale della Majella. La facciata, in stile longobardo, è in pietra bianca locale, affiancata da un campanile a pianta quadrata. L’interno è ripartito in tre navate con sette arcate a tutto tondo che poggiano su pilatri triangolari. Il pavimento della navata centrale presenta una bella composizione geometrica policroma del XI secolo, mentre l’affresco sul pannello (XVI secolo) rappresenta il monaco Teobaldo, l’altro (XII secolo) figure di santi. L’ambone è di forma quadrata.

La badia è il luogo ideale per celebrare matrimoni, grazie agli interni spaziosi e all’ampio chiostro, o per ricercare momenti di raccoglimento nella quiete della natura. Dista solo 40 minuti d’auto da Pescara.

Questo post è stato pubblicato in Abbazie, eremi e santuari, Montagna, Pescara e taggato , , , , , , . Aggiungi il segnalibro.

Lascia un commento